con il patrocinio di:

Associazione di promozione  sociale che ha ideato e progettato l’area cani e Villa Mylius ed organizza incontri seminari ed eventi per il benessere degli amici a 4 zampe.

L'educazione

ADOTTARE UN CUCCIOLO, COME SCEGLIERLO?

Portare a casa un cucciolo, vederlo crescere giorno dopo giorno è certamente un’esperienza meravigliosa  e gratificante che arricchirà notevolmente la vostra vita.

Decidere di adottare un cane presuppone però un’ adeguata riflessione per arrivare ad una decisione ben ponderata,  è fondamentale farsi un’ idea di che tipo di cane state realmente cercando, tenendo conto di alcuni fattori:

La vostra indole, e il vostro stile di vita.

Prima di scegliere un cucciolo fate un esame obiettivo di voi stessi, della vostra famiglia, delle  abitudini,  orari lavorativi, sulla quantità e qualità del vostro tempo libero, delle  vacanze  e scegliete un cane  che vi si adatti.

Amate camminare? Porterete il cane con voi a fare lunghe passeggiate al lago o in montagna? Un Labrador o un Beagle o uno Springer Spaniel andranno benissimo.

Siete sedentari? siete amanti della quiete e della lettura? Evitate un cane energico sempre attivo e a volte irrequieto come il Jack Russel, ma scegliete  un cane  più tranquillo e discreto come ad esempio il cavalier King Charles Spaniel.

Avete bambini? Alcuni cani come il boxer, il Labrador  o il Golden Retriever sono particolarmente adatti a stare in  compagnia dei bambini e a giocare con loro.

 

Il tipo di ambiente  in cui vivete

Vivete in città o in campagna? chi abita in città dovrebbe indirizzarsi su cani di taglia piccola o media, Il Coker Spaniel è un buon cane da famiglia , non richiede eccezionale attività fisica e si adatta discretamente  alla vita cittadina; stessa cosa vale per altre razze come il  Maltese, Pinscher o il Barboncino.

Se avete un giardino di dimensioni  ridotte evitate cani di taglia grande che necessitano di ampi spazi a disposizione e passeggiate  quotidiane.

 

 

IL VOSTRO BILANCIO

 

Non dimenticate di considerare che cibo, visite mediche, vaccinazioni, eventuali farmaci necessari in caso di malattia, cure del mantello, assicurazioni ed altro, hanno nell’insieme un discreto costo.

 

Quando avrete fatto chiarezza su questo genere di questioni, potrete concentrarvi sulla scelta del tipo di cane che desiderate. Ricordate però che un cane per essere adeguato a voi e alla vostra famiglia va scelto soprattutto in base alle suo carattere e alle caratteristiche di razza. Non scegliete mai un cane in base alla moda del momento o esclusivamente  in base al suo aspetto.

 

Esistono più di 400 razze di cani omologate dall’ENCI (ente nazionale cinofilia italiana). Per scegliere quale cucciolo portare a casa è fondamentale considerare alcuni fattori.

 

Taglia:  questo  parametro  può variare moltissimo, infatti si può passare dai pochi chili di un cane  di taglia mini, fino  ai 100  di uno di taglia gigante. A cambiare ovviamente sono l’ingombro, la quantità di cibo, i costi vari, ma soprattutto le sue necessita’.

 

Mantello:  un cane a pelo lungo è senz’altro più impegnativo di uno a pelo raso, infatti necessita di frequenti spazzolature.  Anche il bagno e l’asciugatura richiedono maggiore attenzioni e soprattutto più tempo da parte nostra. Inoltre va tenuto conto che alcuni mantelli presentano una crescita continua, e necessitano quindi di regolari tosature  eseguite da un buon toelettatore.

 

Sesso  maschio o femmina? Per entrambi ci sono pro e contro. Le femmine sono generalmente più calme, dolci e meno inclini all’aggressività rispetto ai maschi, anche se in  realtà questa non è un a regola assoluta. Le femmine  vanno in calore  due volte l’anno,  periodo che dura in media  tre settimane. I maschi sono in  genere più territoriali  e più predisposti ad entrare in conflitto con soggetti dello stesso sesso, a volte hanno maggiore tendenza a scappare ma spesso sono  dei migliori guardiani della casa.

 

Caratteristiche di razza: tutte le razze canine sono state create dall’uomo al fine di svolgere al meglio diverse mansioni. Quindi, se scegliete un cane  da pastore non dimenticate che sono stati selezionati per  il  lavoro con le greggi, abituati a coprire grosse distanze sono, quindi, energici e  molto attivi . Se scegliete  un  cane da ferma, un Retriever, un Setter o uno Spaniel, ricordate che nascono per accompagnare i cacciatori di selvaggina quindi sono cani docili e obbedienti si, ma con grande bisogno di movimento. i cani da guardia sono stati selezionati per difendere il territorio mentre i cani da corsa  per correre; i cani da compagnia,  per riempire le nostre giornate d’affetto.

 

 

DOVE CERCARE IL PROPRIO CUCCIOLO?

Dopo aver deciso se  acquistare un cucciolo di razza o  adottare un meticcio  e dopo aver scelto il sesso, non resta che cercare  le fonti più accreditate a cui rivolgersi.  Se il cane che avete scelto e’ un cucciolo che appartiene ad una razza precisa il  luogo  più adatto dove acquistarlo e’ da un allevatore specifico di quella razza. Per trovare gli indirizzi degli allevatori potete rivolgervi all’ENCI o sulle riviste specializzate  o chiedere informazioni al vostro  veterinario.  Anche internet può esservi di aiuto nella ricerca.

I negozi di animali  hanno il vantaggio di essere più vicini alla clientela, spesso hanno a disposizione diversi tipi di razze di cuccioli, di eta’ variabile. Il negozio  può essere un’alternativa all’allevamento, purché venga  garantita  la trasparenza sulla provenienza dei cuccioli, la serietà  dei controlli veterinari, delle vaccinazioni e che abbia cura degli animali che vendono.

Se invece il  cucciolo che avete scelto sarà un meticcio, ce ne sono di meravigliosi, potete rivolgervi ad un privato. Gli indirizzi dei privati che cercano un padrone ai loro cuccioli, si trovano frequentemente  attaccati alle bacheche di diversi luoghi pubblici o dai veterinari, oppure potete rivolgervi ad una organizzazione di tutela degli animali , potete decidere di adottare quindi il vostro cucciolo presso un canile della vostra città.

 

ACCOGLIERE  IL CUCCIOLO NEL MODO GIUSTO

Una nuova famiglia per il cucciolo significa una nuova casa e quindi una nuova cuccia, uno spazio tutto suo dove rifugiarsi e dormire tranquillo. Sarà necessaria quindi una cuccia calda e morbida, di dimensioni sufficienti e collocata lontano da spifferi e correnti d’aria. Non mettetela in un luogo isolato ma in una zona della casa dove la famiglia trascorra la maggior parte del tempo.

Anche per i pasti create uno spazio tutto suo accogliente e sempre pulito, dove collocherete le ciotole del cibo e dell’acqua.

Appena arrivati a casa sarà importante lasciarlo libero di girare tranquillamente in modo tale da ambientarsi senza assalirlo di abbracci ed urla di entusiasmo. Infatti, essendo  molto sensibile a rumori forti o improvvisi, e’ bene usare un tono di voce  piuttosto basso e rassicurante.

Per evitare spiacevoli contrattempi e’ meglio, prima di accogliere il piccolo, controllare che la vostra casa sia adatta ad ospitarlo. Attenzione quindi a prese e cavi elettrici, alle scale, evitate la cera sui pavimenti e togliete temporaneamente i tappeti pregiati. Preparatevi al fatto che molto probabilmente tutto ciò che lascerete alla sua portata, lui lo “assaggerà”.

E se fa qualcosa che non deve? La punizione nei cani e a maggior ragione nei cuccioli va applicata SOLO ED ESCLUSIVAMENTE se  lo cogliete sul fatto. Se lo sgriderete anche solo qualche minuto dopo, il cane  la collegherà a ciò che sta eseguendo in quell’ istante, confondendogli notevolmente le idee.

 

 

PRIME REGOLE DI EDUCAZIONE

 

Uno dei danni più gravi che può essere arrecato ad un cucciolo è quello di essere separato precocemente dalla madre, infatti i suoi straordinari insegnamenti e le prime esperienze vissute con i fratellini rappresentano una grande fonte di apprendimento per la vita futura del piccolo.

Il momento migliore per adottare un cucciolo è all’età di 2 mesi e non prima! Quando lo porteremo a casa dovremo sicuramente insegnargli molte cose, ma sarà tutto molto più semplice se il piccolo avrà ricevuto i preziosi insegnamenti della madre.

 

Il rapporto con la mamma è insostituibile, essa infatti rappresenta per il cucciolo un grande modello di comportamento che gli consentirà  da adulto di  relazionarsi correttamente con i suoi simili  e  con gli esseri umani.

 Verso il quarto mese la madre riduce gradualmente  il contatto fisico e l’attenzione verso i piccoli  per stimolarli all’indipendenza. Quindi,  se avete adottato un cucciolo e volete che cresca sano e sicuro di se col passare del tempo cercate di aiutarlo a stare “sulle proprie zampe” come farebbe la sua mamma naturale evitando di assecondarlo di continuo come se avesse sempre due mesi.

 

 Il cane non dovrebbe avere libero accesso ovunque in casa, scegliete una stanza nella quale  avrà il “divieto d’accesso”. Sarà per lui un chiaro messaggio sul vostro status sociale.

I segnali riguardanti l’accesso al cibo sono fondamentali e  man mano che il cucciolo cresce  è bene porre molta attenzione su quest’aspetto.

Per i cani è molto semplice: Mangiare prima degli altri = appartenenza ad alto rango. Mangiare dopo =  posizione gerarchica inferiore.

Per loro è sufficiente valutare l’ordine di accesso al cibo per comprendere  lo status sociale dei proprietari,  è buona norma quindi far mangiare il cane dopo di voi.

Fatelo pure assistere ai vostri pasti senza però passare niente dalla tavola. Quest’esperienza per lui avrà una valenza fortemente educativa.

Se il vostro cucciolo compie un’azione a voi sgradita meglio restare indifferenti ed ignorarlo per alcuni minuti, se lo sorprendete proprio nel momento in cui viene compiuta la “marachella” riprendetelo con un “NO” secco e poi ignoratelo, questa per lui rappresenta una vera punizione!

Non utilizzate MAI punizioni corporali che oltre ad essere inutili sono eticamente inaccettabili.

Con il cuccioli occorre restare indifferenti per le cose che non vanno ed essere dolci e carezzevoli quando il comportamento assunto è quello corretto.

 

 

IL RAPPORTO BIMBI - CANI

Si sa, tra cucciolo e bambino c’è un rapporto privilegiato. I bimbi a differenza degli adulti sono  spontanei, sempre allegri, si fanno travolgere dal divertimento, non hanno difficoltà ad esternare le proprie emozioni e soprattutto ADORANO GIOCARE. I cuccioli dalla loro, sono degli instancabili compagni, spesso molto buffi nei loro giochi sfrenati ed irresistibili da accarezzare ed abbracciare.

È scientificamente provato che i bambini amanti degli animali  hanno un miglior rapporto con i coetanei, sarebbero infatti più apprezzati dai compagni perché più aperti, disponibili e comprensivi. Avrebbero quindi una marcia in più, divenendo col tempo più socievoli e sicuri di se.

 

Per creare le condizioni ideali perché la convivenza tra i due “cuccioli di casa” sia educativa , piacevole e pacifica ecco alcune regole da seguire:

insegnare al bambino a non disturbare mai il cane quando riposa.  Il sonno ha una funzione molto importante nella crescita del cucciolo, mentre dorme infatti viene prodotto l’ormone della crescita. Questa norma non solo tutela l’animale ma ha anche un’enorme valenza educativa per il  bimbo perché lo aiuta a comprendere il rispetto delle esigenze degli altri e da la misura del confine fra la propria libertà e quella altrui.

Coinvolgerlo nella preparazione del pasto (se avrà l’età per farlo) insegnandogli ad abbandonare la stanza nel momento in cui  la ciotola del cibo verrà posata a terra.

Con una spazzola molto morbida spazzolate insieme il cucciolo per qualche minuto tutti i giorni, insegnerete al bimbo a prendersi cura di lui.

Insegnate al bambino a non offrire cibo al cane stringendolo tra le dita ma tenendolo invece nel palmo della mano ben aperta. In questo modo eviterete che il cucciolo in modo del tutto involontario con i suoi dentini aguzzi possa far male al piccolo.

Appena potete fate una bella passeggiata all’aperto tutti insieme, darete al cucciolo l’importantissima occasione di socializzare con altre persone e cani ed inoltre farete sentire importante e responsabile il vostro bimbo lasciando che porti un pochino il “suo amico” a guinzaglio, con il vostro aiuto ovviamente.

 


Visualizza Dogs' City Park in una mappa di dimensioni maggiori

Orari

GENNAIO/ FEBBRAIO/MARZO

dalle 8.00 alle 18.00

APRILE

dalle  8.00 alle 19.00

MAGGIO

dalle  8.00 alle 20.00

GIUGNO/ LUGLIO/AGOSTO

dalle  8.00 alle 22.00

SETTEMBRE

dalle  8.00 alle 20.00

OTTOBRE

dalle  8.00 alle 19.00

NOVEMBRE/DICEMBRE

dalle  8.00 alle 18.00

Richiedi informazioni

L'invio dei moduli sottointende il consenso al trattamento dei dati personali - privacy

Parco di Villa Mylius

Via Fiume e Via Paolo Veronese - Varese

info@dogscitypark.it

- seguici su Facebook

 

- trovi le nostre foto su Flikr

© 2015 Dogs' City Park   - privacy e cookie policy

Sito progettato e realizzato da Imaginaria